Google Arts & Culture: l’arte incontra il digitale

Il concetto di libertà ha un significato molto ampio ma noi crediamo che nell’arte questo trovi la sua massima espressione. Nel mondo moderno un altro strumento che, a modo suo, supporta il diritto di ogni individuo di essere libero, libero di pensare, di studiare, di scoprire, di conoscere e farsi conoscere è senz’altro Google. E se Google e arte si incontrassero? Esatto, stiamo proprio parlando di Google Arts & Culture

In questo articolo ci vogliamo sbilanciare esprimendo tutto il nostro entusiasmo nei confronti di questo strumento perché crediamo che dia a chiunque un’incredibile opportunità di poter esplorare, nel vero senso della parola, luoghi e aspetti legati all’arte di tutto il mondo in modo interattivo e accattivante. L’utente si trasforma quindi in un vero e proprio visitatore digitale.

Che cos’è Google Arts & Culture

Google Arts & Culture non è solo una piattaforma ricca di immagini ad alta risoluzione ma è un vero e proprio museo digitale in cui poter visitare mostre, collezioni e luoghi d’interesse storico di tutto il mondo. Google ha lanciato questo progetto nel 2011 decidendo di digitalizzare milioni di collezioni artistiche grazie a Google Art Camera, una tecnologia simile a quella di Google Street View ottenendo immagini dai 7 ai 12 miliardi di pixel (vengono scattare centinaia di foto a una sola opera e poi composte insieme).

Grazie a questa piattaforma chiunque può fare un tour virtuale all’interno di un museo, approfondire qualche argomento di interesse con video o articoli oppure ingrandire al dettaglio un’opera e analizzarla proprio come se vi foste davanti.

Visitando la piattaforma l’impronta e lo stile di Google sono inconfondibili, Google Arts & Culture riesce a catturare l’attenzione e a far vivere l’arte sotto mille punti di vista diversi: puoi giocare, guardare, ascoltare, leggere, personalizzare o navigare all’interno dell’ecosistema culturale mondiale.

Il potere del mondo digitale

Vi starete chiedendo perché abbiamo deciso di parlare, se pur in modo molto riduttivo, di questo progetto. La risposta è semplice: perché Google Art & Culture è un bellissimo esempio di quante cose meravigliose si possono fare sfruttando le potenzialità del digitale. Non solo offre un’opportunità di conoscenza a costo zero ma perché, come in questo caso specifico, riuscendo a stimolare la curiosità e il divertimento avvicina all’arte anche il visitatore meno interessato. Google è riuscito a rendere magnetica e attrattiva questa piattaforma dando a chiunque l’impressione di essere accompagnati, presi per mano e quasi capiti rendendo l’arte davvero alla portata di grandi e piccini.