Storytelling: tecnica ed emozioni in poche righe

Col passare del tempo l’istinto e la voglia di raccontare e ascoltare storie sono rimasti li stessi, cambiano solo gli strumenti. In ambito digitale si parla infatti di storytelling. Questo termine racchiude in sé due capacità: quella di raccontare e quella di padroneggiare gli strumenti del web, saper raccontare con chiarezza arricchendo la narrazione con tutti quegli elementi in grado di catturare le emozioni e l’attenzione dei lettori. Giocare con la lingua ma anche con forme e colori. Il tutto andrà a concretizzarsi con la scelta del giusto canale di distribuzione: video, mail, social, articoli.

Vorrei approfondire la definizione di storytelling riportando un estratto di un articolo scritto da Anna Ventrella perché credo racchiuda molto bene i due ingredienti principali per fare dello storytelling uno strumento davvero efficace: tecnica ed emozione.

“Se decidi di utilizzare lo storytelling come strategia di comunicazione, non ti basta saper scrivere in italiano o essere bravissimo nell’utilizzo delle figure retoriche più affascinanti della lingua italiana, ma devi anche essere in grado di entrare intimamente in contatto con te stesso, a tal punto che le tue emozioni diventano parole e, queste ultime, diventano proiettili di consapevolezza e riflessioni per il tuo target, che lo porteranno quindi, a innamorarsi dell’idea che gli hai venduto.”

È chiaro quindi che lo storytelling non coinvolge il pubblico a livello psicologico, ma emotivo. Le emozioni permettono di riempire le parole di vero significato ed evita solo frasi comuni e vuote. Il cliente troverà quindi la tua vera essenza in quello che sta leggendo.

Cos’è lo storytelling?

Lo storytelling online non è altro che l’arte di raccontare moderato dalle esigenze del mondo online. Mai come in questo caso conta l’incisività, andare dritti al punto. Il nostro spettatore tipo non ha quasi mai voglia di leggere molto ma vuole capire tutto nel minor tempo possibile. Minimo sforzo, massimo risultato. Lo storytelling quindi ha la capacità di raccontare grandi storie in pochissime righe.

Step di vitale importanza per una buona riuscita è conosce il proprio target, i gusti, i desideri e le sue aspettative. Queste informazioni ti aiuteranno a scegliere il giusto approccio.

Questa tecnica di comunicazione non è un processo semplice, richiede molto studio e molta sensibilità. Scrivere, in poche righe, molti concetti è tutt’altro che semplice.

Storytelling come strumento aziendale

Approcciandoti allo storytelling parti sempre dal presupposto che il lettore del tuo sito web aziendale non ti conosce e sta cercando informazioni per sapere se si può o no fidare di te. La scelta, invece, del giusto mezzo per raccontarti è un compromesso tra lo strumento più adatto al tuo target, al messaggio che devi esprimere e alla tipologia di azienda.

Lo storytelling non è semplice ma è uno strumento coinvolgente, accattivante, mai banale e dalla forte componente emotiva che potrebbe far fare un buon passo avanti al tuo brand.

In sintesi, lo storytelling ti permette di:

  • Raccontare efficacemente chi sei;
  • Avvicinarti al tuo target emozionalmente;
  • Restare impresso nella mente per un dettaglio.

Perché usare lo storytelling?

In breve:

  • Per convincere il tuo target a prendere una decisione;
  • Per influenzare il tuo target;
  • Per avvicinare il tuo target;
  • Per fidelizzare e creare maggior fiducia.