Google Pay e il telefono che… paga!

E’ noto che non sia ormai più necessario stampare o portarsi appresso biglietti aerei, ticket per concerti ed eventi, prenotazioni di alberghi, ma con una app di Android o iOS basta presentare il proprio smartphone all’ingresso.
Con l’uscita di Google Pay, successiva ad Apple Pay, il denaro (contante) è diventato… un optional! Con molta facilità sarà possibile presentare il proprio smartphone alla cassa e pagare l’importo dovuto, appoggiandolo ai relativi pos.
Il nuovo servizio di Google sarà infatti in grado di gestire le carte di credito o di debito direttamente dal proprio account Google.
Una volta caricate le credenziali della nostra carta sull’account, l’utente dovrà solo preoccuparsi di controllare se alla cassa è esposto il logo di Google Pay o di Apple Pay ed è quindi abilitata a quel tipo di pagamento.
Al momento, come per Apple Pay, non sono supportate tutte le banche, ma solamente Banca Mediolanum, Boon, Hype, Nei, N26, Revolution e Widiba, con l’obiettivo chiaramente di integrare poi tutte le altre.
Così come Apple Pay, il sistema è blindato dai più avanzati sistemi di sicurezza  e rende perciò anche tali operazioni esenti da attacchi esterni.
“C’è un app per tutto” citava uno spot Apple qualche anno fa. Sembra che le cose stiano andando veramente in quella direzione. Saremo in grado un domani a gestire tutto portandosi appresso il solo smartphone?
Richiedi un preventivo
2018-09-24T13:34:00+00:0024 settembre 2018|News|